martedì 4 marzo 2014

Interrogazione su Piano del Governo del territorio: Serina è in forte ritardo, rischio sanzioni

Settimana scorsa abbiamo presentato una nuova richiesta di delucidazioni sul tema del Piano del Governo del Territorio.
Come anticipato, il tema è soprattutto relativo alle procedure. Già entro il 31 dicembre 2013 il PGT doveva avere una prima lettura in consiglio comunale. Entro giugno 2014 dovremmo approvare ma ad oggi, considerando anche le tempistiche più ottimistiche tenute dalle altre amministrazioni, probabilmente sforeremo la scadenza del 30 giugno e si attiverà come conseguenza il commissariamento del procedimento di redazione del PGT. Inoltre siamo già oggi oggetto di alcune sanzioni per non aver rispettato i primi tempi come ad esempio l'esclusione dalla partecipazione al patto di stabilità territoriale orizzontale che consentiva a Serina di avere qualche soldino in più.

Qua l'interrogazione con tutti gli elementi: Interrogazioni su Piano del Governo


lunedì 17 febbraio 2014

"L'intera valle parli con una sola voce e che questa voce sia bella forte"

Ecco la lettera che noi del gruppo F&T abbiamo inviato a tutti i sindaci della Valle Serina e agli organi di stampa riguardo la delicata questione della strada chiusa.
Chiediamo unità, coordinamento e coinvolgimento. A tal proposito ci sembra il minimo attendersi la convocazione di un'assemblea pubblica da parte dei sindaci, al fine di informare l'intera popolazione con gli elementi che ad oggi si hanno.
Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi!

http://issuu.com/andreatiraboschi/docs/lettera_sindaci_frana

martedì 11 febbraio 2014

Frana in valle serina


Questo articolo conferma quanto avevamo già anticipato nella riunione di venerdì. Il problema non riguarda la strada in sé ma tutto il materiale roccioso che sul lato di Frerola (sopra il tornante) e sulla parte che va dalla frana fino a dopo la "stretta" risulta essere molto instabile. E' un problema di sicurezza e anche se tutti vogliamo che la strada riapra, non deve essere sottovalutato. Per risolvere il problema, occorrono parecchi soldi e le urgenze che ci sono in provincia di Bergamo non ci fanno sicuramente avere la priorità, ad esempio la frana di Berbenno. Come F&T pensiamo che due cose siano urgenti: un'informazione completa sulla situazione da parte delle amministrazioni locali. E secondo, trovare il modo di aiutare le amministrazioni a farsi sentire, bisogna fare rumore per ottenere la giusta attenzione e le risorse.







martedì 21 gennaio 2014

Dighet del bù? Il comune di Serina alza bandiera bianca nel processo sul bonus Bebé

Vi ricordate quest'estate la polemica sul bonus Bebé del comune di Serina? Ecco l'articolo di Bergamo che riportava la notizia

Il comune di Serina a inizio giugno riceve una raccomandata, precisamente l'otto giugno, in cui l'associazione Asgi e la cooperativa sociale Ruah denunciano "l'ingiustizia" del regolamento comunale di Serina riguardo il bonus bebé. Praticamente il bonus bebé di 520 euro era assegnato ai nuovi nati  solamente se i genitori erano residenti e italiani. Qualora fossero stati residenti ma stranieri, europei o meno, no.
Le associazioni in seguito mandarono un sollecito in data 29 giugno e per conoscenza la trasmisero anche al ministero degli Interni. Tale ministero con missiva del 17 luglio invita il comune di Serina ad adottare i provvedimenti per eliminare la discriminazione.
Il 25 luglio esce l'articolo dell'Eco di Bergamo e il sindaco Fattori afferma di voler modificare tale regolamento rispondendo sia all'associazione che al ministero.
La questione però non termina qua. Da una parte le associazioni non ottenendo probabilmente risposta, presentano un esposto alla procura della Repubblica l'otto agosto.
Intanto il consiglio comunale modifica il regolamento, seppur con alcuni distinguo da parte di noi di Futuro e Tradizione. Difatti le modifiche fatte dall'amministrazione, dall'eliminare la discriminazione verso gli stranieri, complica la vita alle coppie, anche italiane,  che vogliono trasferirsi a Serina, obbligandole a proliferare, per ottenere il buono, solo a 5 anni dopo la presa di residenza a Serina. Per approfondimenti, vedere qui: Link. Inoltre il sindaco afferma in consiglio comunale che il presidente della associazione Ruah si scusa per il comportamento tenuto, frutto di fraintendimenti.
Inoltre, il sindaco sostiene che non esistono casi sul territorio serinese di famiglie straniere residenti escluse dal beneficio del bonus bebé.

Dopo qualche mese, come è andata a finire? Il comune di Serina ha dovuto trovare un accordo con le parti in causa. Difatti con delibera 111 di metà novembre il comune riconosce l'esistenza di due famiglie residenti e straniere escluse dal godere del bonus bebé. Pertanto l'amministrazione ha dovuto pagare le spese legali alle due associazioni che avevano denunciato l'ingiustizia del regolamento, pagare il contributo spettante alle due famiglie e inoltre si è impegnata a diffondere un comunicato per esporre pubblicamente quanto concordato.

Il comune, è bene farlo presente, ha modificato in realtà a luglio il regolamento ma ha solo complicato la vita a chi si vuole trasferire a Serina e far figli, perché con le ultime norme prima di prendere il bonus bisogna essere residenti a Serina almeno da 5 anni. Praticamente una famiglia giovane che si trasferisce deve aspettare 5 anni prima di prolificare se vuole ottenere il bonus bebé.  L'incentivo in pratica non esiste più.
Se la modifica l'avesse fatta più tempestivamente, non ci sarebbe stata almeno la beffa di dover pagare le spese legali per un processo che si poteva evitare.

Qua la delibera con cui il comune alza bandiera bianca nel processo:
Delibera 111

domenica 12 gennaio 2014

Risposte interrogazioni sul Tetto del convento e Sul nuovo servizio casa anziani

In allegato trovate le risposte alle nostre interrogazioni sulla caduta del tetto a ottobre del tetto del convento e sul servizio diurno presso la casa anziani. (Per vedere le interrogazioni,  http://perserina.blogspot.it/2013/10/interrogazione-su-casa-anziani-e.html)

MANUTENZIONE TETTO CONVENTO
L'interpellanza: http://issuu.com/andreatiraboschi/docs/2013__interrogazione_tetto_convento
Questa la risposta dell'amministrazione:
Consideriamo la risposta completamente insufficiente per la vaghezza con cui si accenna ai contenuti. In particolare ci pareva importante avere una risposta precisa sull'area che interessa l'asilo infantile. 

NUOVO SERVIZIO CASA ANZIANI
L'interrogazione: http://issuu.com/andreatiraboschi/docs/2013__interrogazione_casa_anziani
Questa la risposta dell'amministrazione:
Anche in questo caso, la vaghezza della risposta non permette un'adeguata valutazione del servizio. Chiaramente siamo ben felici di sapere che ci sarà un ampliamento dei servizi dedicati alla non autosufficienza, preme però capire in che modo si concilierà con la casa anziani o se sarà una sua prosecuzione. Difatti le due situazioni sono parecchio differenti.

lunedì 30 dicembre 2013

Un buon e felice 2014

Cari serinesi,

ormai mancano meno di ventiquattro ore alla fine del 2013. E' stato un anno molto importante per noi di Futuro & Tradizione. Ci siamo fatti conoscere, abbiamo provato a mettere in campo voglia, passione e idee per il nostro territorio. Pensiamo di esserci riusciti con il nostro programma amministrativo ma anche con le azioni messe in campo dopo le elezioni: il lavoro continuo di controllo e di proposta in consiglio comunale, la giornata ecologica a Corone, l'impegno anche sul lato più culturale e di sviluppo economico.
Il nostro buon proposito di inizio anno è di aiutare Serina a trovare una prospettiva di crescita, culturale, demografica, affinché possa tornare a splendere.

Questo è l'augurio che facciamo a noi e a voi.

Auguri di buon, sereno e felice 2014.

sabato 26 ottobre 2013

Giornata Ecologica Corone Ottobre 2013

Stamattina come gruppo Futuro & Tradizione abbiamo svolto la nostra giornata ecologica presso la mulattiera vicino alla frazione di Corone. Ci siamo parecchio sorpresi di quanto negli anni si fosse accumulato: frigoriferi, lamiere di tutti i tipi, lavandini, una lavatrice, una carrucola, molle di materassi in abbondanza, cellophane ovunque e anche prodotti più dannosi come batterie d'auto e detersivi. Purtroppo non è stato possibile pulire tutto in una mattinata, anche per l'impervietà del terreno. Siamo riusciti ciò nonostante a riempire un intero trattore come riporta la foto. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla nostra giornata ecologica e che hanno speso tempo e mezzi per la buona riuscita dell'iniziativa. La prossima volta auspichiamo una partecipazione ancora maggiore! Ci dispiace però constatare da una parte l'inciviltà di alcuni (tanti), ripetuta negli anni, che ha danneggiato profondamente una parte del nostro territorio. Dall'altra ci saremmo aspettati maggiore attenzione da parte del comune per un "discarica" di fatto a cielo aperto e dopo già una prima segnalazione, ne faremo una seconda per evidenziare la gravità della situazione. Infine crediamo che occorra una riflessione sul senso civico e sul senso di comunità anche a Serina. Ci vuole più rispetto per l'ambiente perché questo significa aver rispetto degli altri ma anche di noi stessi, è il nostro territorio e dobbiamo curarlo, insieme. F&T, Nother an ghe sè!

Una fotogallery qui: http://www.flickr.com/photos/futurotradizione/sets/72157636969730144/