martedì 21 ottobre 2014

Appunti in merito alle dichiarazioni del sindaco del 20/10/14

video
Quattro appunti in merito alle dichiarazioni del sindaco
rilasciate a Bergamo TV il 20 ottobre 2014:


1) FONDI: durante l'intervista ha dichiarato che i fondi basteranno. Non più di un mese fa durante l'assemblea presso il cinema di Serina dichiarò invece che i soldi finora arrivati non sarebbero più bastati. CHIARIRSI LE IDEE in merito aiuterebbe a evitare a parlare senza sapere di cosa si parla.


2) FRONTE DI INTERVENTO: sempre nell'intervista il sindaco Fattori dichiara che il fronte
d'intervento da 50 metri è passato a più di 400 metri, per giustificare le difficoltà di intervento e il rallentamento dei lavori. Ora, a meno che non si sia svegliato ieri, il fatto che il fronte di intervento non sia circoscritto solo all'area frana lo si sa da gennaio, quando c'erano in ballo ancora i progetti per le gallerie. Giusto per ricordare al sindaco che questi argomenti, oltre che bizzarri, risultano persino infondati.


3) PROGETTO: nell'intervista Fattori ribadisce poi di aver fatto molto in questi mesi, ovvero disboscamento e progetto preliminare. Vero ma c'è da fare qualche riflessione se il progetto preliminare ha avuto bisogno di 10 mesi per venire alla luce e il progetto esecutivo, a quanto detto della provincia, ne avrà bisogno solo di 1.


4) AMMINISTRATORI ALLA RICERCA DI SOLDI: Fattori infine dichiara a BergamoTV che anche gli amministratori hanno avuto forti disagi. Come tutti gli altri immaginiamo di sì ma non per il motivo che dice lui, poiché i fondi volendo sono stati stanziati ad aprile.


Poche idee e pure quelle confuse.

giovedì 16 ottobre 2014

F&T Press OTTOBRE 2014: pillole di amministrazione, frana, pgt e un editoriale

A questo link potete trovare il giornalino di F&T in distribuzione da metà ottobre. Si parla di alcune novità in amministrazione, del pgt, della frana a Serina  e infine di un editoriale.





domenica 28 settembre 2014

Bonus Bebé: l'epilogo

E' uscita una notizia che chiude il cerchio rispetto a una vicenda antica, quella del bonus bebé di Serina non garantito anche per gli stranieri. Come al solito, Fattori si prende male quando viene preso in castagna e per fare il grosso con gli stranieri, punisce anche gli italiani. Per le nuove coppie che arrivano a Serina il tempo per fare figli e avere il bonus bebé è di 5 anni. Se prima era un incentivo per trasferirsi, ora non lo è più. Qua l'articolo:








mercoledì 6 agosto 2014

Consiglio comunale il 14 agosto alle 16.

E' stato convocato per il giorno 14 AGOSTO ALLE 16.00 il consiglio comunale di Serina con all'ordine del giorno argomenti fondamentali: tariffe TARI, regolamento per le imposte e tasse comunali, PGT. Visto il giorno ma anche l'ora di convocazione, dopo mesi e serate in abbondanza a disposizione, c'è da pensare che o si voglia sfavorire la partecipazione al consiglio proprio durante la discussione di temi importanti oppure, nelle migliori dell'ipotesi, un colpo di sole del sindaco. Il nostro commento a tale decisione: https://www.youtube.com/watch?v=DQqsKQHIT9M

sabato 7 giugno 2014

Avevamo ragione: il bilancio previsionale 2014 era invotabile e invalido

Da oggi a Serina è in distribuzione il nuovo F&T Press. Abbiamo dovuto prendere atto che l'amministrazione comunale si è resa conto dell'errore fatto con la presentazione del precedente bilancio. Difatti ha iniziato un procedimento completamente nuovo dimostrando che quello che aveva presentato era invotabile. Tuttavia la cosa non può passare sottotraccia: è una cosa grave che l'amministrazione comunale, soprattutto in questo periodo in cui abbiamo l'emergenza frana, non sia in grado di presentare un bilancio come si deve. Il bilancio rappresenta l'ossatura dell'azione amministrativa, l'abc, e se un'amministrazione non è in grado di prepararlo, forse dovrebbe trarre le conclusioni di essere incapace a governare il nostro paese e dimettersi. Soprattutto se tutto ciò accade dopo mesi e mesi di inattività e occasioni perse.

Un link per leggere il volantino con più facilità: http://issuu.com/andreatiraboschi/docs/f_t_press_giugno_2014



sabato 31 maggio 2014

Amministrare significa fare le cose BENE prima che veloci

Oggi trovate gli articoli dell'Eco di Bergamo e del Corriere che parlano del bilancio di giovedì.

LA COSA CHE DEVE ESSERE CHIARA E' CHE SE I FONDI PER LA FRANA SI SONO ARENATI, E' UN PROBLEMA DELL'AMMINISTRAZIONE E DEL SINDACO FATTORI CHE PREPARANO UN BILANCIO INVALIDO. CON QUEL BILANCIO GLI IMPEGNI DI SPESA NON POTEVANO ESSERE PRESI.




Purtroppo il titolo non è chiarissimo ma si spiega meglio nel testo. Il problema è che quel bilancio è invalido per vari motivi, tra cui una relazione del revisore dei conti bianca, cosa piuttosto grave per chi si intende di amministrazione. Con un bilancio invalido si mettono a rischio tutti gli impegni di spesa poiché soggetti ad "annullamento" perché viziati. L'esempio che ho fatto chiaro è che se il comune di Serina procedesse all'appalto o a qualsiasi cosa per la strada basandosi su quel bilancio, un'impresa perdente l'appalto può accorgersi che l'appalto era basato su un bilancio non valido, ricorrere al tar, fermare i lavori per chissà quanto tempo e infine vincere probabilmente il ricorso. Anziché diminuire i tempi dei lavori si sarebbero allungati. Le cose vanno fatte veloci ma anche BENE perché altrimenti si generano altri problemi.

PERCHE' IL BILANCIO ERA INVALIDO? Per due motivi:

1) L'art. 172 del Tuel, il Testo unico degli enti locali, prevede che assieme al BILANCIO previsionale venga presentata la delibera con cui si siano stabilite le tariffe e le aliquote. Questa delibera al bilancio non era allegata e pertanto rendeva lo stesso bilancio INVALIDO e quindi ogni impegno successivo basato su quel bilancio soggetto al vizio di illegittimità.

2) La relazione del conto dei revisore affermava da una parte di aver ricevuto la delibera delle tariffe e delle aliquote (falso, non esiste) e dall'altra presentava delle tabelle bianche e vuote, cosa che non può motivare assolutamente il parere favorevole al bilancio.


Di seguito le tabelle vuote e la prima pagina in cui si afferma di aver ricevuto quella delibera.